Visitare Monza: cosa vedere a Monza e luoghi di interesse

Antica città, fu anche superiore a Milano. Fino a pochi anni fa Monza era una cittadina della provincia milanese, poi venne elevata a Capoluogo di Provincia con la creazione della provincia di Monza-Brianza. In tempi moderni questa città è sempre stata considerata una bella cittadina ma poco oltre a questo mentre la Storia racconta altro al suo riguardo; la Regina Teodolinda volle che Monza fosse la Capitale dell’Impero Longobarde nel VII secolo fu il principale Centro economico e politico della Lombardia fu anche Residenza estiva della Casa Reale Austriaca nel’700 e poi ancora Residenza estiva di Casa Savoia nel secolo successivo. Dunque rappresentanti di Case Reali ne sono passati da Monza e tutto questo ha arricchito il suo patrimonio artistico e culturale e ha abbellito strade e piazze. Monza ha ancora il profumo del passato sfarzoso nelle rose dei suoi giardini e nelle piazze  e statue maestose che si possono incontrare nella visita della città. I ponti sul fiume che l’attraversa, il Lambro, offrono scorci notevoli su parti della città e vedute notevoli su rossi tramonti.

Cosa vedere a Monza

La prima cosa da vedere è la Villa Reale di Monza, una delle più belle d’Europa, ex residenza degli Asburgo de dei Savoia, dotata di un giardino di dimensioni superiori ai mitici giardini della Reggia di Versailles; i suoi appartamenti sono visitabili come i suoi giardini, arricchiti da splendidi Roseti. In onore a questi, ogni anno viene organizzato il concorso internazionale della Rosa, al termine del quale viene premiata la Rosa più profumata, dal lontano 1964 ed al quale partecipano i più grandi produttori di Rose.

L’Autodromo di Monza

Uno dei circuiti automobilistici più famosi del mondo si trova a Monza: qui sfrecciano le auto di formula 1 gareggiando per raccogliere i punti che porteranno alla vittoria del Campionato del Mondo. Questo circuito è stato costruito nel 1922 a tempi record, soltanto 110 giorni per approntarlo. Quello che in molti non si aspettano è che la prima domenica di settembre l’Autodromo diventa protagonista di concerti ed altri eventi.

Il Duomo di Monza

Ritorniamo alla storia ed all’arte dopo aver lasciato l’Autodromo e visitiamo il duomo. Questo si trova nel centro della Città e oltre alle altre attrattive artistiche, in una cappella al suo interno si trova custodita la preziosa corona ferrea che, secondo la tradizione, è dotata di un anello che sarebbe stato ricavato da uno dei chiodi utilizzati per la crocifissione di Cristo. Questa corona servì per l’incoronazione di grandi Re e imperatori tra cui anche Carlo Magno e Napoleone. Appartenne anche alla Regina Teodolinda. Nel Duomo, quindi si respira anche un’atmosfera di grande storia Europea e un simbolo della Religione Cristiana, sebbene la leggenda del chiodo non sia ufficialmente confermata.

Tutti conoscono a storia del Principe ranocchio ma a Monza si trova una storia speculare: Nella Fontana delle rane troneggia la figura di una ragazzina dal volto moderno con in mano una rana, una fontana amata dai monzesi che hanno ribattezzato tale fontana come “della Sirenetta”. Si ritiene che la statua rappresenti la romantica leggenda di Amira e Dagoberto, il giovane che si innamorò della ragazza che, quindi, da rana si trasformò in fanciulla.

Abbiamo accennato ai ponti sul Lambro, il più celebre è il cosiddetto Ponte dei Leoni, ornato da quattro statue che rappresentano grandi leoni in marmo bianco, posti su alti piedistalli che dominano il ponte stesso. Un tempo il ponte era illuminato ai suoi estremi da lanterne a gas, che oggi, ovviamente, sono scomparse.

Visita Monza, cerca i suoi tesori d’arte e di storia ma approfitta anche per fare dello Shopping nell’elegante via pedonale centrale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *